Ho letto: Senza fine

Ho letto “Senza fine” di Kiersten Writes il terzo libro della serie Paranormalmente.

La storia di Eve che vede la vera essenza di tutti i paranormali che ci circondano (girano per il mondo tra di noi) e che nel primo libro collabora con un’organizzazione segreta per catturarli e imprigionarli pensando di fare del bene, ma che poi innamoratasi di un paranormale, comprende che non sono tutti cattivi.

Eve è una ragazza molto bambina, nonostante nel racconto sia un’adolescente, non sono riuscita a immaginarmela altro che bambina. Con i suoi capricci anche se sensati il più delle volte, nonostante il suo amore intenso e profondo per Preston, così adulto e maturo… niente. Mentre leggevo nella mia mente la vedevo sempre bambina, forse per i momenti divertenti che l’autrice usa, forse per la esagerata passione per un telefilm che cita continuamente come se fosse di vitale importanza quando intorno a lei succedono vere tragedie. Per questi e per altri piccoli dettagli la rendono infantile. Però Eve è l’eroina che salva il mondo, non dimentichiamolo.

Preston mi ha conquistata subito, mi è piaciuto fin dall’inizio. Così affascinante, maturo, interessante, gentile, mi ha fatto innamorare. Poi con l’arrivo di Jack (nel secondo libro) ha perso un po’ il suo ruolo di rilievo, é rimasto un po’ ai margini, anche se sempre presente. Nel terzo sembra quasi sia stato sostituto nel cuore della protagonista da Reth (fata e primo ragazzo di Eve), come un ritorno di fiamma. Finalmente si comprende quanto questa fata meravigliosa e affascinante sia realmente innamorata di Eve (di lei o di quello che dovrebbe essere…, secondo me ha poco importanza: la ama. Tanto da rischiare la sua vita eterna per proteggerla, tanto da rinnegare la sua natura disubbidendo alla regina bianca).

C’è stato un momento nella lettura dove ho creduto seriamente che Eve avrebbe abbandonato Preston per Reth. E’ stato solo un momento, perché sarebbe stata una scelta molto audace da parte della scrittrice che dalle prime pagine ci ha imposto di odiare e temere Reth come il cattivo della situazione, e di amare Preston come il cavalier senza macchia ne paura. E’ vero che anche lui ha rischiato la vita per Eve, innegabile che la ami, ma a essere sincera credo che Preston meriti di meglio…hi hi hi… un po’ da strozzina il mio commento vero^^ Non ci posso fare niente è ciò che provo.

Il finale è ben studiato, ogni personaggio ha la sua giusta conclusione. Perfino il padre di Preston e la “cosa che più si avvicina a una madre per Eve” Raquel, coronano un amore lasciato in sospeso per troppi anni. Bello!

Questa storia la consiglio a chi vuole una lettura leggera e a volte divertente, per chi non vuole trame complicate, ma ama il sovrannaturale. Indubbiamente è un racconto ricco a ogni pagina, non ci si annoia e soprattutto non si ha la sensazione che la storia sia tirata alla lunga con ripetizioni o momenti statici.

Una nota sul modo in cui vengono descritti i vampiri: non mi piace che Eve li veda come dei cadaveri in putrefazione 😦

Non voglio che mi si rovini la idolatria che ho di loro ^^

Annunci

Un pensiero su “Ho letto: Senza fine

  1. Pingback: NameAndBook ~ Book Tag | LeggimiScrivimi il Blog di Tricoli Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...