non tutti… per fortuna!

E poi ti accorgi che se non dai non ricevi…

e poi ti accorgi che se non continui a dare, non ricevi…

e poi ti accorgi che anche se continui a dare,  non ricevi comunque… 

e poi ti accorgi che c’è chi non da mai, riceve ugualmente 😳 e ti senti un po’ stupido/a…


E poi mi dico: ma chissene!

Io faccio ciò che mia sento di fare, ciò che mi permette di rendermi orgogliosa… ciò che mi fa stare bene con me stessa e mi fa sentire serena.

Gli altri? Problemi loro!

Buona serata amici 😘

***

Attenzione: il mio libro “L’amore forse esiste” è disponibile su Prime Reading

I miei libri sono disponibili su Amazon gratis con Kindle Unlimited oppure da 99 centesimi ^_^

clicca qui

60 pensieri su “non tutti… per fortuna!

  1. Il tuo ragionamento non fa una grinza ma poi nel concreto e sopratutto in un contesto come questo dei blog come reggi dopo anni di delusioni e fastidi? Perchè è vero che si scrive inizialmente per se stessi, per liberare il proprio mondo intellettuale ma dopo c’è il resto. Dopo ci sono gli altri, ci sono le letture di altri occhi e altre teste: voglio dire se il TUO modo entra in continuazione in rotta di collisione col fuori come lo risolvi il problema. In altri termini modifichi la tua scrittura? La adegui? Non credo che sia un problema da poco.
    Andrò a leggere con attenzione i tuoi testi. Buona giornata.

    Piace a 1 persona

    • Il mio era un ragionamento più generale… un piccolo sfogo che noto con piacere che ha aperto una serie di interpretazione e scambi di argomentazioni davvero interessante!
      Nello specifico del blog: io sono qui da diversi anni ormai e certe amicizie che avevo agli inizi non ci sono più e altre nuove, magari anche recentissime, sono invece molto molto forti e importanti!
      A volte c’è chi mi ha voltato le spalle, lo ammetto, c’è anche chi io stessa ho smesso di seguire, perché le sue idee non erano più simili alle mie… C’è chi mi ha delusa, ma soprattutto c’è chi mi ha piacevolmente sorpresa 🥰
      Qui, nel mondo blog, è possibile fare una scremature tra le amicizie/conoscenze più che nella vita vera, dove a volte si è un po’ “costretti” a frequentare certe persone!
      Per quanto riguarda lo scrivere… io ho avuto pochi sostegni (e li ringrazio moltissimo), meno di quelli che mi sarei aspettata, sia nel mondo blog, che nella “vita vera”. – Sinceramente più qui che nella vita vera – Vuoi che non ho molti amici che leggono… mentre qui, tra le mie conoscenze, siamo quasi tutti appassionati di lettura (per quello ti dico che c’è selezione)
      Però è vero quello che dici, noi scriviamo per noi stessi, ma poi, dal momento che si pubblica, si vorrebbe avere un riscontro, capire se davvero ciò che scriviamo è bello anche per gli altri… questo bisogno del riscontro è una cosa che ci viene insegnato fin da piccoli e non è facile scrollarsi di dosso questo grosso problema! Senza contare che a volte leggi dei libri veramente assurdi e che magari hanno un successo strepitoso e ti chiedi: allora forse sono io sbagliato!!!
      Però, dai… almeno tra noi, cerchiamo di sostenerci ^_^
      Intanto io diffido molto da chi scrive non legge… pure io ho poco tempo e se scrivo leggo molto meno, ma come fai a non leggere proprio??? Insomma, a me pare strano! Anche solo per arricchirti e confrontarti con vali stili… insomma anche solo per curiosità…
      Ecco appunto, sono contenta di apprendere che vuoi dare un’occhiata a miei scritti, ma sappi che sono romanzi… uno di essi potrebbe interessarti perché parla della storia di un gruppo di adolescenti, in specifico la protagonista è Clara, una ragazza che scopre di essere dislessica! Però attenzione, è pure sempre un romanzo!
      Sono venuta a trovarti e non trovo nessun modo per conoscerti meglio, una pagina dove parli di te o di quel che per te rappresenta il blog. Ci sono solo articoli molto interessanti che però parlano di argomenti molto specifici, forse ti rivolgi a un determinato e ristretto gruppo di persone… non credi? Se hai voglia di parlare in privato scrivimi pure tricoli.sara@gmail.com oppure anche qui sul blog, per me è uguale
      A presto ^_^
      Ps: se dovesse interessarti qualche mio scritto, fammi sapere quale è 😉

      Piace a 1 persona

    • assolutamente doverosa! Hai fatto benissimo a dirmelo. Infatti mi sembrava strano! Vengo subito a visitarti e ti suggerisco di verificare nelle impostazioni il perché di questo disguido… arrivo!

      "Mi piace"

    • Esatto! Io non dico che faccio qualcosa per avere in cambio altro… non lo pretendo, perché sono fatta così. Mi butto a fare ad aiutare a sostenere anche chi non lo chiede, solo perché: se posso dare una mano lo facci molto volentieri! Però, se mi accorgo che qualcuno se ne approfitta, sfrutta il mio modo di essere in maniera avida ed egoista… che magari pretende anche… perdonami ma allora, forse c’è qualcosa che non va… forse devo rivedere le mi valutazioni!
      ps: e poi c’è chi come te, offre incondizionatamente il suo aiuto e sostegno e riempie il mio cuore di infinita gratitudine ❤️forse, perché in fine dei conti, non ci sono poi così abituata!
      Ancora Grazie 🙏😘

      Piace a 1 persona

    • Cara Luisa, come ti capisco, questo mondo cinico vuole cambiarci, e ci ferisce… noi teniamo duro e cerchiamo di rimanere noi stessi, ma a volte è inevitabile (a furia di delusioni) dover fare una sorta di “scrematura”. Anch’io sono arrivata a certi pensieri con la maturità degli anni… 😦 credo sia un percorso quasi obbligato per chi vorrebbe un mondo migliore!
      Ti abbraccio e ti ringrazio per il tuo punto di vista 😘

      Piace a 1 persona

  2. Io sto capendo solo ora che devo mettere al primo posto me stessa e se mi rendo conto che i conti non tornano, faccio solo ciò che mi sento. Prima non era così, erano al primo posto gli altri e devo essere sincera che non era simpatico soprattutto quando non venivo ricambiata. Quindi i conti devono tornare ed è difficile anche far finta di niente e non lasciarsi coinvolgere

    Piace a 1 persona

    • per quello alla fine dico che non mi faccio cambiare, però, come altri scambi di pensiero sotto questo post mi hanno fatto notare, è inevitabile fare una sorta di cernita, di scrematura, su chi merita e chi no!
      Io faccio un ragionamento generico, ma che noto con piacere che tutti stanno accogliendo ognuno nel suo modo di vedere dettato dall’esperienza.
      Fare finta di niente per me è quasi impossibile, però ho imparato a dire: mi dispiace adesso non posso… Bisogna pur difendersi!
      Un caro abbraccio mia dolce Valentina 😘

      Piace a 1 persona

    • infatti poi ho scritto: “Io faccio ciò che mia sento di fare…” vuol proprio dire che nonostante tutto continuo a dare se mi sembra giusto, però… alla mia veneranda età, ho anche iniziato a rispettarmi e a rendermi conto che forse non tutti hanno diritto di ricevere sfruttando la bontà altrui… non voglio un grazie, non voglio nulla in cambio se non il rispetto!

      Piace a 1 persona

    • eri finito nello spam, sorry… ti ho ripescato ^_^
      Comunque sì, esatto non si pretende nulla in cambio… ma almeno il rispetto! La consapevolezza che ci siamo e che magari rinunciamo a qualcosa per dare…
      Sinceramente io rimango come sono, aiuto se posso, mi espongo e non mi tiro indietro, ma se mi accorgo che oltre a pretendere non mi rispetti e anzi magari mi danneggi… e no dai, basta!
      Buona serata e grazie del commento 🙂

      "Mi piace"

  3. Mi sento un po’ in colpa… (excusatio non petita?). A volte si riceve e lo si capisce bene, ma – magari a causa di “qualche problema in corso” – non si è nelle condizioni giuste per dare: come, quando e quanto si vorrebbe. ❤

    Piace a 1 persona

    • Cara F., non era assolutamente mia intenzione farti sentire in colpa 🥰
      Ognuno fa quel che può e non si pretende l’impossibile e poi… sono convinta che la buona volontà, il desiderio di esserci (tanto o poco) si percepisce, non ha bisogno di spiegazioni né di accuse… mi riferivo all’arroganza! Al pretendere o dare per scontato…
      Un abbraccio e buon fine settimana cara 😘

      "Mi piace"

    • Grazie, mi hai rassicurata. Preferisco sentirmi incapace o – se non pretendo troppo – impossibilitata, piuttosto che ingrata… Buon fine settimana anche a te (e brava per averlo detto in italiano, cosa che, pur tenendoci, mi scordo sempre di fare!)

      Piace a 1 persona

  4. Quanto è vero, io l’ho capito dopo un po’ di tempo passato ad avere aspettative su quanto avrei ricevuto… da alcune persone non si riceve proprio niente. Ma non mi sono mai pentita di aver dato, e so che anche se provassi a cambiare non ci riuscirei 🙂

    Piace a 1 persona

    • esatto è così, a un certo punto si arriva a una consapevolezza e nemmeno io rimpiango nulla, però, forse il tempo che passa e che diventa sempre più prezioso… inizio a scremare e non dire sì a tutto e tutti, ma selezionare ciò che veramente il mio cuore vuole ^_^
      ps: non è un discorso di convenienza, spero si capisca.

      Piace a 1 persona

    • Certo, ho capito perfettamente! La cosa più difficile è proprio fare quel passo, in un certo senso pensare anche a sè stessi, non in termini egoistici certo 🙂

      "Mi piace"

  5. come dici tu, l’importante è stare bene con se stessi, se una cosa ci fa ottenere questo stato di cose, non dobbiamo dare importanza a ciò che pensa la gente, dobbiamo solo pensare alle nostre emozioni più belle.. 😉
    Buon wek end, un caro abbraccio.. 😉

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...