che razza di roba…

Quando vengo a conoscenza di alcune mode pericolose che girano tra i ragazzini mi allarmo subito (anche perché ho due figli di 15 anni).

Quindi vado da loro e gli parlo della cosa, subito pronta a metterli in guardia sui pericoli che ne derivano e spesso scopro che loro la conoscono già e per mia fortuna spesso snobbano e disconosco certi giochi definendoli stupidi!

Stessa cosa mi è accaduta ieri, vedo un video, mi informo, è scopro che la moda del momento è chiamata in Italia “sgambetto spaccateste” (o sfida del salto), in inglese Skullbreaker Challenge o , denominato Rompecraneos in sud America.

Mi allarmo e poi scopro che loro già la conoscevano. Alcuni loro amici sono stati sfidati a farlo, ma nessuno per fortuna ha abboccato…

cito: “Le conseguenze di tale scherzo nel mondo sono state atroci, i feriti sono stati tantissimi, anche gravi con danni irreparabili e si parlerebbe addirittura di alcuni morti

per chi non sapesse di cosa sto parlando ecco un link che porta a un articolo con spiegazioni e video esaurienti… ahimè!

Sgambetto spaccatesta, sui social una nuova follia adolescenziale

che razza di roba!



I miei libri sono su Amazon gratis con  KU oppure da 0,99 ^_^

clicca qui

se invece vuoi recensirli contattami

LA MIA ELLEN Romanzo rosa storico autoconclusivo ambientato nell’ottocento

 

L’AMORE forse ESISTE  romance contemporaneo autoconclusivo

 

Una ragazza come me: la storia di Clara, semplicemente dislessica è un romanzo che parla di una ragazza dislessia nel pieno dell’adolescenza, tra primi amori e problemi di crescita… parlo di Clara, una ragazza come tante, che si sente sola e inadeguata e invece scopre di essere  SEMPLICEMENTE DISLESSICA

 

 

28 pensieri su “che razza di roba…

  1. È abbastanza inspiegabile il motivo per cui alcune persone prendono l’esca per giochi così apertamente pericolosi. Non hanno alcun valore per la loro vita? Il governo dovrebbe vietare apertamente tali app o giochi prima di poter intrappolare qualsiasi persona.

    Piace a 1 persona

  2. ormai veramente abbiamo toccato il fondo, se possibile siamo andati anche oltre, invece di imparare ad amarsi i giovani di oggi imparano solo violenza e stupidità, sembra quasi che sfidare la morte sia diventato un gioco, con tutte le conseguenze del caso.

    Piace a 1 persona

    • Effettivamente è incredibile come si possa chiamare “gioco” certe pratiche…
      qualche tempo fa c’era quello di appendersi per il collo per soffocarsi e svenire (per “sballarsi” dicono) ma quanti ragazzi morti ci devono essere perché capiscano che rischiano la vita? Che su certe cose non hanno controllo? 😔

      Piace a 1 persona

  3. Perché quando eravamo piccoli noi violenza non c’è n’era…. Hahahaha…È tutto identico, solo che prima non c’erano i fessi che la pubblicizzavano ed i fessi che la leggevano…Esibizionismo e voyeurismo esasperato su ogni cosa…. questo l’unico aspetto che dovrebbe davvero preoccupare…

    Piace a 1 persona

    • Hai ragione, non comprendo questo fenomeno di doversi far vedere a tutti i costi…
      come chi rischia la vita per un selfie o in acrobazie senza la giusta preparazione, solo per ricevere like…
      sarò di un’altra generazione.. ma io non ne capisco proprio il senso 😔

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...