per un po’… solo cartaceo O_O

Vorrei sapere, da chi come me, lavora tante ore al computer se gli è mai capitato di avere un periodo di intenso lavoro e di non riuscire a più a leggere, soprattutto da dispositivo…

Come avrai notato non riesco più a postare articoli su quello che leggo… proprio perché non sto leggendo molto… quando prendo in mano la lettura i miei poveri occhi mi dicono: “No, ti prego, tregua” O_O

Per puro caso ho preso in mano un cartaceo dopo tanto tempo (vedi il mio articolo su Accade che… clicca qui) e ho notato con mio grande stupore che sono riuscita a leggere più di poche pagine…

Non siamo certo ai miei soliti ritmi, quando divoravo libri in poche sere, ma direi che, anche se più lentamente, riesco a portare avanti una lettura 😀

Sono veramente stupita nel scoprire che ci c’è tanta differenza nel leggere da cartaceo o da dispositivo… Ho sempre creduto il contrario, cioè che da dispositivo fosse più facile: giusta grandezza della scrittura, regolazione della luminosità… ecc…

Boh!!! A te capita?

Comunque 😦 per un po’ mi vedo costretta a tornare a leggere libri cartacei… perché leggere mi manca molto, anzi moltissimo… non che ci sia nulla di male nel leggere cartacei, ci mancherebbe… e solo che ho degli ebook inviatimi  per avere un mio pensiero in merito e sono veramente rammaricata e chiedo scusa a chi mi ha fatto tanto onore!

e poi… e poi ci sono racconti che sto seguendo e che non vorrei proprio interrompere…

La mia scelta in questo periodo è obbligata, l’alternativa e non leggere affatto *_*

Per chi non lo sapesse ho messo anche gli occhiali O_O, i famosi “riposa-vista”, ma questo non basta 😦 o meglio, durante le ore di lavoro ho sollievo e alla sera va decisamente meglio, ma…  non così tanto come speravo…

Insomma nessun miracolo ^_^°

Per ora seguo il consiglio di una cara amica e sto leggendo “L’ultima canzone” di Nicholas Sparks, lo hai mai letto?

Insomma, in conclusione, eccomi ritornata al cartaceo… ma solo per un po’ ^_^

Buona serata ❤


  • Giuseppe ha detto:                       Per l’acquisto o leggere l’estratto clicca qui

    “Il libro spiega come la dislessia non sia una malattia, bensì uno sviluppo celebrale differente che richiede esercitazioni particolari per alcuni aspetti, ma che nello stesso tempo dona attitudini evidentemente spiccate in altri ambiti. Se non diagnosticata, la dislessia può portare il bambino a rimanere escluso dal mondo che lo circonda, a chiudersi a riccio di fronte alle difficoltà che lo stesso incontrerà nello studio o in altri campi. È quello che è successo alla protagonista della storia, alla povera Clara, divenuta insicura, senza stima di se stessa per le continue ed assillanti sollecitazioni ricevute dalla famiglia, dalla scuola, dal mondo esterno. Il libro illustra però come sia bastato un contesto nuovo, più attento alla persona come tale, per stravolgere la vita di Clara: la sua dislessia è stata compresa e sostenuta, clara è riuscita così a capire se stessa, ad aprirsi agli altri, a farsi apprezzare per ciò che era veramente. Ho letto il libro tutto d’un fiato, in un solo giorno, quello del mio viaggio di ritorno dalle vacanze in Sicilia: è stato un bel viaggio… il libro è carico di sentimenti, verità, emozioni, di rapporti umani, quelli veri, grazie ai quali la protagonista e gli altri personaggi sono riusciti ad affrontare e superare anche le difficoltà più impensabili che la vita a volte ci riserva.”

 

Per l’acquisto o leggere l’estratto clicca qui

Annunci

50 pensieri su “per un po’… solo cartaceo O_O

  1. Ciao cara, mi spiace leggere che la vista ha bisogno di riposo. Non sai quanto ti capisco.
    Diciamo che per me non c’è molta differenza nel leggere da cartaceo o da ebook e anzi sono sincero ho una buona visibilità proprio da dispositivo elettronico.
    Quello che fa la differenza, visto anche il periodo stancante – anche io passo un buon numero di ore davanti al computer – sono le dimensioni del carattere e la spaziatura oltre al contrasto e all’illuminazione.
    Nel complesso ora sto leggendo molto poco, è un periodo dove per lavoro devo leggere intensamente e quindi mi riesce difficile dedicare più una mezz’ora alla lettura, classica o da dispositivo che sia.

    Liked by 1 persona

    • Grazie mille 😍 si sì ormai tutto si deteriora 😜 anche gli occhi …
      Dici che regolando meglio riesco a leggere indifferentemente da cartaceo o da dispositivo ?
      Proverò 🤔
      Grazie mille caro amico… ❤️
      Ps: uno dei racconti che mi spiace non riuscire a proseguire è una certa Streghetta di nome Emma 😍… Ma arriverà il momento… 😁

      Mi piace

  2. Bello “l’ultima canzone” di Sparks,lacrime a non finire! Anche il film non è male se poi vorrai vederlo 😉
    Io leggo solo in cartaceo per cui posso solo confermare che è un periodo in cui le letture vanno a rilento, ho occhi k.o. e stanchezza continua. Chissà, forse hanno ragione quelli che mi dicono “è la primaveraaa!!!” 😄 Speriamo in un miglioramento!

    Liked by 1 persona

    • 😍 dici che è tanto bello? Bene bene, per ora sono solo all’inizio 😅
      io ho visto “I passi dell’amore” lo adoro 😍 leggerò sicuramente anche il libro, ma di solito amo fare il contrario. Se mi dici che c’è il film lo guarderò sicuramente 🤗
      Per gli occhi… Dici che può essere la primavera? 🤔 sai può essere… Magari le due cose combinate 😁
      Grazie mille 😘

      Mi piace

  3. Il mio dispositivo fino ad ora è stato il cellulare, quindi adoro il cartaceo, lo trovo molto più rilassante!
    Forse gli e-reader hanno giusta illuminazione e grandezza, ma è anche vero che portano un po’ ad affaticare la vista come quasi tutti gli oggetti tecnologici….

    Liked by 1 persona

    • 😔 vero vero, io ho notato questa cosa… Ho proprio visto che riesco a leggere meglio il cartaceo in questo periodo che ho gli occhi più affaticati… Ecco perché il mio ritorno al cartaceo, anche se spero di riprendere presto in mano la tecnologia ☺️ ho tante cose da leggere…
      Grazie mille 😘

      Mi piace

  4. Che tenerezza, leggerti ogni volta; mi sento cullato dalle tue parole: io riesco a leggere indistintamente da cartaceo e da dispositivo; cerco di non far predominare l’uno sull’altro, ma di dividerli abbastanza equamente. Anch’io, come te, prediligo il cartaceo; infatti può succedere che di tanto in tanto lasci più spazio a questo supporto, piuttosto che al digitale.
    Dolce notte, Sara. Un abbraccio grande e un bacio.

    Liked by 1 persona

    • Assolutamente no, non sei anormale 😅 che dici… Io mi sono avvicinata agli eBook perché sono stata pubblicata da una casa editrice che tratta solo eBook e allora… Mi sono avvicinata a questo mondo… Solo successivamente ha fatto un accordo per i cartacei, ed ora il mio libro è anche disponibile in “formato carta” 😀
      Altrimenti chissà … 🤔 magari sarei ancora è solo al cartaceo… e magari non avrei nemmeno un blog, chi può dirlo?
      Grazie mille per avermi Letta e per avermi scritto ❤️
      Ti auguro un buon sabato 😘

      Liked by 1 persona

      • Menomale, sennò mi preoccupavo ahahahah XD effettivamente gli Ebook sono il futuro, dicono, ma io non riesco ad abbandonare l’odore e la sensazione che ti da tenere tra le mani le pagine di un libro di carta! Grazie a te, buon sabato ^^

        Liked by 1 persona

      • ☺️hai proprio ragione e se gli eBook sono pratici… L intimità che si ha con un libro è inimitabile😍
        Tra le pagine del mio blog ho scritto un articolo in merito: “un mio pensiero sui libri e sugli eBook” se hai voglia di dare un’occhiata 🤗
        Buona domenica 😘

        Liked by 1 persona

  5. Succede molto spesso anche a me! E con tutti gli ebook da recensire è un gran problema, soprattutto perché dopo poche pagine crollo… Comunque io resto del partito cartaceo… con l’ebook trovo difficile proseguire un libro perché mi dimentico di averlo 😅

    Liked by 1 persona

    • 😂 bello la tua frase, “mi dimentico di averlo”… Effettivamente l’ebook è una presenza discreta, mentre il libro cartaceo e come se ti chiamasse è quasi ti rimproverasse se lo lasci troppo tempo chiuso 😅
      Un abbraccio cara, grazie per il tuo commento solidale, buon sabato 😘

      Liked by 1 persona

  6. Leggo sia su cartaceo che su e-reader. Sarà perché anche io lavoro sempre al pc, ma non riesco a leggere solo su e-reader, arriva un punto in cui ho bisogno della carta! Non mi è mai capitato il contrario, ovvero il bisogno di leggere su dispositivo dopo aver letto cartaceo, tuttavia il dispositivo aiuta tantissimo chi deve spostarsi in vari luoghi, è un grande aiuto per noi lettori 🙂

    Mi piace

  7. Cara Sara,
    a me capita, ma non per i motivi da te elencati, io leggo prevalentemente da tablet e cellulare con app moon-reader che ha un sacco di impostazioni per non dare fastidio ecc ecc.
    Il motivo per cui mi capita è un altro.
    Quando sono in periodi come questo, in cui rileggo il mio libro, anche se non è la versione definitiva, mi carico sul cellulare da leggere quello, ho notato che se lo leggo come se leggessi un libro e non da word trovo più facilmente i refusi, di conseguenza passo il tempo a rileggere il mio libro e non ne ho per quelli degli altri.

    Liked by 1 persona

  8. Cara Sara,la giornata si è fatta più lunga,il fisico vuole i suoi tempi per adeguarsi. ..anche al rialzo delle tempetature perciò. ..Adoro il cartaceo,avere un libro fra le mani e come avere …un pezzo di terra tutto tuo?ci puoi fare quello che vuoi.
    Baci cara Sara

    Liked by 1 persona

  9. Pingback: Ho letto… (e mi mancava tanto…) | LeggimiScrivimi il Blog di Tricoli Sara

  10. Pingback: Liebster Award – 11 domande – TAG | LeggimiScrivimi il Blog di Tricoli Sara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...