“Lo schifo” tag

Grazie mille a MEET THE ARTISTS – ART BOX per aver pensato a me e per avermi nominata ❤ , più sotto le regole mentre le nomine le dico subito:

  1. Laura – Racconti dal passato
  2. La pallina rossa
  3. Ilperdilibri

Onestamente quando ho letto questo tag mi sono detta che in genere preferisco pensieri positivi, quindi inizialmente non ero entusiasta… anche perchè di schifo ahimè ce n’è tanto… troppo…

Dopo però ho riflettuto, e sono contenta di poter fare delle considerazioni in merito. Posso tranquillamente racchiudere tutto lo schifo in un unico pensiero: lo spreco… non in senso ecologico, quello è una conseguenza.

Io intendo lo spreco inteso come esseri umani, mi spiego meglio:

Noi esseri umani siamo perfetti, meravigliosi,

Sappiamo creare cose stupefacenti,

Sappiamo adattarci ma nello stesso tempo cresciamo mentalmente e spiritualmente, studiamo come rendere la nostra vita migliore perfezionando ciò che abbiamo a disposizione,

Sappiamo amare in un modo totale, appassionato ed intenso,

Sappiamo donarci con tutta l’anima,

Sappiamo essere amici meravigliosi, sempre pronti e disponibili,

Sappiamo crescere i nostri figli nel rispetto del prossimo, con amore e passione,

Sappiamo essere… anzi no: siamo meravigliosi e stupefacenti… eppure…

alcuni di noi… sono sprecati… perdono la loro vita ad odiare, a distruggere, a picchiare, rubare, uccidere!

Che spreco, che schifo!    😦

Regole:

  1. Prima di tutto dovete scrivere la vostra versione dello ‘’schifo’’Potete scrivere quanto volete,anche settemila parole se le sentite nel vostro cuore adatte per descrivere lo schifo della vostra vita e della vostra prospettiva di mondo. Vi riporto come esempio lo schifo descritto da me e prima ancora dalla scrittrice del libro che mi ha fatto venire questa idea in questo articolo. Uno schifo di quel genere dovete descrivere.
  2. Nominate 3 blogger al tag. Che siano blogger vostri amici, o che vi sentiate curiosi di vedere rappresentato lo schifo da loro, va bene lo stesso
  3. Alla fine dovrete linkare questo mio articolo (#LoSchifoTag) così che tutti coloro che partecipano possano leggere le regole e avere accesso ai primi esempi di schifo.

 


 

tricoli-1 “Una ragazza come me” clicca qui

 

18 pensieri su ““Lo schifo” tag

  1. Hai ragione Sara, siamo capaci a fare tante cose però, purtroppo, siamo bravi anche nel fare del male 😦
    Viviamo come se non dovessimo morire mai mentre dobbiamo pensare proprio il contrario. Forse, in questo modo, ci impegneremo nel fare del bene.
    Buona giornata 🙂

    Piace a 2 people

  2. È una cosa che mi sono sempre chiesta anch’io… che senso ha coltivare l’odio? Parlo anche di piccole cose. Mi spiego: l’odio non lo posso controllare, se qualcosa mi da fastidio, me lo da. Ma perché focalizzzarmi su di esso? Perché perdere tempo a dimostrare che ho ragione? Non mi riferisco allo sfogo momentaneo, ma proprio al coltivarlo, a dover dire ogni volta “è sbagliato”, “non si fa”, “fa schifo e tu sei idiota a non capirlo”. Passa oltre, no?

    Piace a 1 persona

    • Hai perfettamente ragione, che poi se provi un sentimento tanto forte… bisognerebbe capire qual è la causa scatenante. Non è forse vero che se ci rispettassimo tutti e fossimo votati al positivo non ci sarebbero grossi motivi per arrabbiarsi?

      Piace a 1 persona

      • Su questo non posso parlare, sono una persona che si arrabbia facilmente però di norma cerco di sfogarmi non con l’interessato ma con altri, in privato. Il risultato è che il giorno dopo inizio a sbollire. Non è tanto provare rabbia e odio, quanto non riuscire a controllarsi o, appunto, coltivare continuando a rimuginarci sopra. Se una persona non la sopporti, evitala… è più semplice di insultarla , almeno per me…

        Piace a 1 persona

      • ^_^ chiaro, eppure non mi sembravi una persone che si arrabbia facilmente per quello ho dato per scontato che, se ti arrabbi, ci deve essere un motivo più che valido e che la colpa, tutto sommato, non doveva essere più di tanto tua ❤

        "Mi piace"

      • Mi capita spesso xD ieri mi sono alterata per un gioco, fai tu… solo che già ho una voce e un tono “aggressivi”, se poi rivolgo subito la mia rabbia verso la persona che mi ha “accesa”, è la fine. Per cui cerco di trattenermi, mi sfogo in altri modi

        Piace a 1 persona

  3. Pingback: “Lo schifo” tag | Racconti dal passato

Rispondi a SaraTricoli Cancella risposta

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...