Recensione da phehinothatemiyeyelo – Vento nei Capelli

Ciao eccomi qui a ringraziare una cara amica blogger Indianalakota per il suo commento veramente particolare. Sì perchè lei è un insegnante e sa di cosa parlo nel libro. Sa che alcuni suoi colleghi non si interessano dei distrurbi dell’apprendiento creando grande disagio e grosse lacune a chi, come me e come Clara, è dislessico. Sa che basterebbe poco per aiutarci, ma che quell’aiuto ci cambierebbe la vita, come succede a Clara nel mio libro.

Come ho scritto nel commento sul suo blog, già il titolo mi ha fatto salire le lacrime agli occhi e poi il suo dettagliato e meraviglioso esame del mio libro, riportando sempre ogni riferimento alla realtà, una realtà che conosce e che tocca con mano, mi ha veramente emozionata.

Riconosce ogni sfaccettatura e ne parla con sapienza, cito: “Sia lei (sta parlando di Clara) che i genitori, soprattutto la madre, vivono un frustrante senso di colpa per questa non comprensione. ” Infatti il problematico rapporto con i genitori è un altro argomento che tratto e che mi interessa particolarmente evidenziare. Grazie ☺️

Cara Indianalakota centri il punto perfettamente e poi con abili e chiare parole spieghi la dislessia, cito.”Chi è dislessico  si sente inadeguato, incapace, perennemente in imbarazzo a scuola e tra le gente, e soprattutto non si sente capito, e non capisce perchè gli altri riescono a leggere e a scrivere con naturalezza e lui/lei no, e tendono ad auto escludersi dai gruppi di coetanei, come inizialmente fa Clara.”
Fantastica ❤

Ti ringrazio immensamente anche per le parole che rivolgi a me come autrice, cito: “Sara (io ^_^), con una scrittura delicata, semplice e chiara, che per questo ti entra immediatamente nel cuore…”

e poi prosegui con un finale memorabile consigliando il mio libro e subito dopo dici, cito:”Complimenti ancora a Sara e grazie per averlo scritto” e allora

io dico a te

Grazie per avere letto il mio piccolo racconto, Grazie per il tempo che gli hai dedicato, Grazie per il tempo che mi hai dedicato scrivendo questa stupenda recensione, perché per me non è assolutamente una cosa scontata, sinceramente e veramente Grazie di cuore ❤

Leggete tutta la sua recensione e se non la conoscete  Indianalakota e il suo phehinothatemiyeyelo – Vento nei Capelli vi consiglio di approfondire, perché lei è fantastica ^_^

Annunci

5 pensieri su “Recensione da phehinothatemiyeyelo – Vento nei Capelli

  1. Ti ringrazio tantissimo per le belle parole! Ho pensato che il tuo libro meritasse qualcosa di più di una semplice recensione con trama striminzita: volevo si capisse bene quanto è speciale. Spero di esserci riuscita! Io credo che un insegnante sia prima di tutto un educatore e deve aver studiato pedagogia e psicologia per poter capire meglio i vari segnali che lanciano bambini e ragazzi. Poi ci vuole l’esperienza, ovvio. Quando insegnavo alle elementari avevo imparato al volo a riconoscere la dislessia: quando spiegavo e il bambino faceva fatica a ripetere o a scrivere lo facevo disegnare. Chi non riesce nè a capire nè a disegnare ha problemi di altro tipo. Col disegno si riescono a scoprire tantissime altre cose, oltre alla personalità vera delle persone, se ci sono traumi o violenze, per esempio.La difficoltà più grande è poi fare capire le cose ai genitori, che spesso non le vedono ( o non vogliono vederle) o non le accettano. Anche adesso che insegno italiano, storia e storia dell’arte alle superiori faccio disegnare le lezioni di storia e italiano ai ragazzi: intanto fanno praticamente due o tre compiti in uno, con un breve riassunto della lezione, e poi con il disegno e la sua spiegazione davanti alla classe vedo che la lezione rimane più impressa;)))
    Leggere il tuo libro è stato puro piacere di testa e di cuore:)))

    Liked by 1 persona

    • 😍 ti ho già detto in un’altra occasione che ti vorrei come insegnante dei miei figli, ma ora, leggendo le tue parole (lasciando perdere il fattore temporale) ti dico anche che ti avrei voluta come mia insegnante ❤️❤️❤️
      Hai ragione ancora una volta quando dici che non è facile comprendere se un ragazzo a delle difficoltà (non voglio certo accusare gli insegnanti volenterosi che magari non si accorgono…) e hai ragione quando sottolinei anche “l’ottusità di certi genitori” 😡 mi viene una rabbia se ci penso. Ma poi mi chiedo: se gli venisse spiegato che non è un difetto ??? Forse accetterebbero meglio la cosa ☺️ è il proprio, strano, figlio/a.
      Comunque ti dico ancora grazie, il tuo punto di vista è molto importante, perché sei insegnante, perché sei genitore, perché sei tu, una persona che vede oltre ☺️

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...