Ho letto The Black Mask di Virginia Rainbow

Ho letto The Black Mask di Virginia Rainbow e il mio parere è … Wow …Wow… e ancora Wow …

Sono rimasta affascinata da questo stile: dalla lettura scorrevole, dal lessico forbito, dall’approfondimento dei personaggi che si relazionano in maniera completa ed emozionante. E ancora… dai luoghi descritti meravigliosamente e dalla capacità di toccare delicatamente il tema delle vita nelle favelas… senza appesantire la storia.

Per prima cosa (come ho già detto altre volte) adoro i libri che ti catapultano subito nella storia come se stessi già leggendo da 100 pagine. Quelli che non hanno noioso e prolissi flashback per spiegare cosa è successo prima, ma solo il minimo indispensabile, come in questo caso, perché qualcosa si comprenda, ma senza rovinare la suspense… insomma: nulla di scontato.

Secondo: il racconto sembra moltiplicarsi!

Mi spiego meglio, ma attenzione per farlo forse cado nello spoiler.

Iniziamo con un sanguinario rapimento per qualche oscura vendetta, per sfociare in un idilliaca convivenza tra Nicol e Manuel, suo carceriere… Poi: mille e mille peripezie da mozzare il fiato (per non svelare troppo) e poi la storia cambia… ed eccoci che si riparte con un’avvincente ed emozionante rapporto conflittuale che alla fine si svela, ma eccoci di nuovo sulle montagne russe, perchè proprio quando sembra che tutto si stia sistemando… beh è di nuovo tutto in gioco.

Sembra proprio un nuovo racconto, ma legato al precedente. Nuovi personaggi, nuove sfaccettature, nuova storia tra i protagonisti. Poi tutto viene sconvolto di nuovo con drammi, lotta, uccisioni, confessioni, arresti e fine.

Tutto risolto e tranquillo? Nemmeno per idea… ci troviamo nuovamente davanti a incomprensioni, tradimenti, sofferenza. Insomma non si può proprio stare tranquilli… come nella vita vera in fondo 😅

Bravissima Virginia consiglio il tuo libro a tutti e che possa far vibrare il cuore e bruciare l’anima come ha fatto con me ^_^

Ultima postilla… proprio rivolta a Virginia: sono d’accordo che l’uomo debba essere libero di commuoversi, ma quante lacrime povero… … non dico chi? 😛 Tanto mi avrai capita 🙂 Ancora mille complimenti ^_^

Annunci

3 pensieri su “Ho letto The Black Mask di Virginia Rainbow

  1. Grazie Sara….!!!!! Ho letto con molta curiosità la tua recensione e devo dire che hai saputo descrivere i vari aspetti in modo molto efficace!! Credo sia davvero così come dici!! Mi fa tanto piacere che il libro ti sia piaciuto e soprattutto che ti abbia coinvolta, perchè è questo che vorrei sempre quando qualcuno legge i miei libri!!! Riuscire ad entrarci dentro…!!!! Una curiosità: riguardo i due protagonisti cosa ne pensi??
    Grazie ancora….!!!!

    Liked by 1 persona

    • D’accordissimo con te… secondo me la cosa primaria di un libro è trasmettere emozioni… le informazioni ormai si trovano facilmente, ma suscitare emozioni e attenzione su una determinata questione (come fai tu con le favelas) senza però diventare moraliste e pesanti è importante… poi ognuno fa le sue considerazioni e i suoi approfondimenti.
      Anch’io ho adottato lo stesso sistema per parlare della dislessia nel mio libro “Una ragazza come me” ma in maniera soft, per non essere troppo pesante, ma incuriosire tra un batticuore e l’altro. Certo che tu scrivi proprio bene, complimenti, sei un esempio da seguire e cercare di imitare. 🙂
      Mi chiedi dei protagonisti e se qualcuno che non vuole anticipazioni sta leggendo non andate oltre… inevitabile spoiler… ti dico che per quanto riguarda Manuel, pur essendo giovane, è molto maturo e ci sta visto l’infanzia trascorsa. Anche se, secondo me, a volte piange troppo facilmente, per essere un capo di una banda e tutto il resto… anche se poi mi rispondevo da sola dicendomi che: avendo trovato la donna della sua vita, con lei si era aperto come con nessun altro…
      Nicol, invece, è veramente troppo matura! Lei non ha un trascorso come Manuel e quindi non capisco come una ragazza cresciuta nella “bambagia” sia così sensibile e matura … ma va bene ci sta. Contentissima che non sia figlia di suo padre… anche se speravo che la madre avesse avuto un amante segreto (il dottore) e che con lui almeno avesse potuto godere di attimi felici… va beh!
      Molto bello il pezzo dei balli in discoteca e relativa gelosia… la realtà nuda e cruda che a volte non si trova nei libri… ma che è vera!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...