Un mio pensiero sugli E-book

Amo essere circondata da libri, sentire il profumo della carta, guardarli sugli scaffali uno in fila all’altro, spostarli da un punto all’altro cercando di creare un ordine… in modo che siano ben allineati. Amo vederne un pila che mi aspetta sul comodino…

Il fruscio delle pagine accompagnano la mia lettura. Assaporo l’assottigliarsi del lato destro a discapito di quello sinistro mentre leggo speditamente.

Confesso che spesso controllo, con desiderio e con ansia, quante pagine mi mancano per finire il libro. Voglio finire in fretta ogni libro che leggo (fa parte del mio carattere cercare di fare tutto e subito), ma come spesso accade, la fine, per quanto possa essere bella, lascia sempre una nota malinconica e amara. Salutare degli amici che non rivedrò più, è triste…

Però, devo ammettere, che nonostante io sia un’inguaribile romantica e amante delle tradizioni, in contrapposizione, adoro la tecnologia, soprattutto quella che semplifica la vita.

La praticità, la leggerezza, la semplicità gestionale che ha un e-book sono eccezionali, innegabili, impareggiabili.

Partendo per le vacanze c’è sempre il momento imbarazzante in cui trovandomi davanti alla valigia, già piena di vestiti, devo decidere quali e quanti libri portare con me, con tutte le considerazioni del caso: in vacanza leggo di più, il viaggio è lungo e se poi dovesse esserci qualche giorno di pioggia (quindi ancora più tempo per la lettura)…  ho sempre paura di rimanere sfornita. Per non parlare di quando improvvisamente e inaspettatamente sei in attesa da qualche parte e ripensi languidamente al libro lasciato a casa perché pesante o troppo ingombrante…

Problema risolto nel caso degli e-book, perché si possono avere innumerevoli libri sempre a disposizione e nel caso finissero, si possono acquistare ovunque senza grosse spese e con facilità. Effettivamente una comodità che non ha eguali.

E comunque c’è anche da considerare altri vantaggi degli E-book… uno dei più importanti secondo me, per nulla  trascurabile, è la possibilità data ai tanti aspiranti scrittori, come me, di essere pubblicati senza richiesta di contributi come spesso accade nel mondo del cartaceo.

Mi è stata data la meravigliosa occasione di pubblicare un mio racconto (Una ragazza come me) in formato e-book completamente free. Ovviamente il costo d’investimento nella stampa del cartaceo e dell’eventuale giacenza in magazzino è annullata. Anche se bisogna sempre considerare l’immenso lavoro che c’è dietro ogni libro (e-book o cartaceo che sia) per trasformarlo da uno grezzo scritto a uno rifinito (editing, impaginazione, copertina, burocrazia…).

Credo che sia semplicemente un investimento meno rischioso e che aiuta gli editori più audaci a proporre scrittori sconosciuti (emergenti appunto).

Anche se posso confessare che l’emozione di tenere in mano il mio libro in edizione cartacea mi ha commossa in un modo indescrivibile, amo e amerò sempre di più gli e-book per il loro mare di opportunità, ma il romanticismo della carta… ha un fascino che non morirà mai.

Quindi un grazie è comunque doveroso alla casa editrice Triskell Edizioni per avermi pubblicato e, adesso, per aver creato questo splendido servizio… Grazie VI ADORO 🙂

In conclusione:

Credo… che non sia necessario schierarsi da una parte o dall’altra.

Credo che Il Mondo Libri sia grande abbastanza per inglobare entrambi i formati…

Chi ama leggere non si stancherà mai di tenere in mano un libro in “cellulosa”, come non potrà rifiutare per sempre la comoda tecnologia.

La soluzione: coesione… Io faccio così ^^

Ho scritto anche un pensiero sui libri, se vuoi leggerlo, clicca qui

Annunci

14 pensieri su “Un mio pensiero sugli E-book

  1. Ciao Sonia sono andata a sbirciare sul tuo blog l’articolo e i commenti sul Kindle… diciamo che la pensiamo uguale: i libri sono “I LIBRI”, ma la tecnologia aiuta sotto molti punti di vista e io non voglio rinnegarla, ma abbracciarla come un’alleata 🙂
    … Sì il mio ebook è ora anche cartaceo… se avrai voglia di leggerlo (nel formato che preferisci), fammi sapere cosa ne pensi, nel bene o nel male. Per me le critiche sono solo costruttive ^^

    Liked by 1 persona

  2. Pingback: Ho letto: Il segreto della libreria sempre aperta | LeggimiScrivimi un Blog di Tricoli Sara

  3. Sì, gli ebook aiutano tantissimo 🙂 peccato che ci sia gente che dice chiaro e tondo che l’unica lettura vera è quella cartacea… perché altrimenti “non capisci quel che leggi”. E sì che da una mano enorme, anche perché i libri non esauriscono mai, non possono 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Pingback: Evoluzione TAG | LeggimiScrivimi il Blog di Tricoli Sara

  5. Pingback: EVOLUZIONE TAG. | il bisogno di scrivere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...